Scopri il patrimonio storico civile di Galatina che conta più di 50 palazzi...

20 luoghi visualizzati di 57

Attiva/Disattiva Filtri
Conto
Ordina per
Ordine
Celebre scultore Galatinese (1892-1951)

MARTINEZ (Martines), Gaetano. – Nacque a Galatina (Lecce) il 14 nov. 1892 da Vito e da Rosa Ripa. Il suo cognome, con cui fu registrato all’anagrafe, era Martines, e fu cambiato da lui stesso in Martinez forse per ricordare le origini spagnole della…

Gioacchino Toma fù tra i maggiori pittori italiani dell' 800 (1836-1891)

Tòma, Gioacchino. – Pittore (Galatina, Lecce, 1836 – Napoli 1891). Autodidatta, nel 1855 si stabilì a Napoli dove, attivo come ornamentista, esordì dipingendo alcune nature morte. In contatto dal 1857 con i gruppi di cospirazione antiborbonica,…

Pietro Siciliani fù medico, filosofo e pedagogista (1832-1885)

Siciliani, Pietro. – Filosofo e pedagogista (Galatina 1835 – Firenze 1885). Positivista non di stretta ortodossia, fu dal 1876 professore di filosofia teoretica, e per varî anni anche di pedagogia, nell’univ. di Bologna. Opere principali: Della…

Corte Vinella, dietro un massiccio arco bugnato, nasconde una delle case a corte più belle di Galatina. Risalente ai primi del ‘700 ad opera probabilmente di Giuseppe Cino, la corte, è caratterizzata dai parapetti della scala e della balconata in…

Questo palazzo, originariamente di proprietà dell’arcivescovo di Nardò e poi di Otranto “Stefano Agricoli”, passò in proprietà ai “Signori Robertini” nel 1702 e da questi ai “Signori Lubelli”. Alla fine del XVIII secolo, questo blocco edilizio…

L’appartenza originaria dell’edificio è attestata dall’arma della famiglia Ancora scolpita sul pilastrino all’inizio della scalinata che riporta il simbolo di un’ancora. Il Palazzo, succesivamente fu acquistato dalla famiglia Perrone che lo restaurò…

Questo palazzo fù proprietà degli Andriani dove vissero fino alla metà del novecento quando l’ultima quota, quella a destra dell’arco Andriani, fu acquistata e restaurata dai Sansò. Attualmente il Palazzo si presenta in due parti nettamante distinte…

Di stile rococò con inflessioni neoclassiche, il palazzo fu completato fra il 1805 -1806 da Domenico Angelelli e nel novecento passò ai Dolce. Rimasto abbandonato per diverso tempo, oggi il palazzo si presenta con il soffitto crollato… gli attuali…

Palazzo appartenuto alla famiglia Angelini nel XVIII secolo, si presenta con uno stemma sull’arco raffiguarante un veliero ed è composto all’interno da sette ambienti sia sul piano superiore che al piano terra. In passato la parte inferiore era…

Palazzo appartenuto ad un’antica famiglia che si traferì a Galatina nella metà del XVI secolo. Qui vi abitarono i fratelli Geronimo e Cola Baldi. Il palazzo fu realizzato su strutture preesistenti inglobando diversi fabbricati di periodi differenti.…

E’ incerto il nome della famiglia che nel 1772 decorò la facciata di questo palazzo; forse il proprietario fù Pasquale Bardoscia e oggi appartiene in parte agli Spoti.

Cosi denominato, Palazzo Berardelli è uno dei palazzi del tardo 500 del quale, purtroppo, non conosciamo gli originari abitanti. La facciata del palazzo è strutturata da due corpi laterali alti e da uno centrale più in basso dove si apre il portale…

Risalente al XVI secolo e appartenuto alla famiglia Bonuso, questo palazzo rappresenta l’importanza dell’ architettura cinquecentesca galatinese

In via Mory, strada che ha conservato per quattro secoli la medesima denominazione, al civico 9, si può notare sul portale l’ottocentesca arma di questa famiglia di cui si presume provenisse da Gallipoli. Il palazzo fu ricostruito totalmente nei…

La famiglia Cavoti si trasferì nella seconda metà del XVI secolo da soleto a Galatina per il matrimonio di Francesco Cavoti e Erminia Marrone. Questo palazzo detto “Palazzo Grande” è del tardo ‘500 e conserva il portale bugnato sormontato da un…

In questo palazzo detto “Palazzo Piccolo” vi abitò Pier Antonio, Giuseppe e Giuseppa Cavoti. Il blocco dell’edificio cinquecentesco si presenta con un portalino bugnato, finestre al primo piano e si protrae lateralmente fino al civico 30. Il palazzo…

Sul cinquecentesco portale bugnato risulta l’arma bipartita della famiglia Coletta-De Mico a cui si attribuicse la costruzione e l’originaria proprietà del palazzo. Il lungo frontale superiore è costituito da sette finestre con la tipica…

Ampio ed etereogeneo, questo palazzo presenta un grande ingresso con arco bugnato sormontato dall’arma di famiglia. Al suo interno si scorge sulla destra uno scalone e un grande atrio con numerosi affacci e balconate. Il percorso termina con arco…

Palazzo Costantini si presenta con un portale bugnato del seicento sormontato da un bignano mensolato. Proprietario di questo palazzo fù Donato Costantini e nel 1840 qui vivevano ancora i figli. Da allora, sono state apportate diverse modifiche…

Si può risalire all’originaria proprietà di questo palazzo dall’arma dei d’Aruca Staibano che sormonta il portale bugnato del tardo 500. Nel XIX secolo la proprietà di questo palazzo passò alla famiglia Vallone… nel 1916, qui nacque Aldo Vallone,…